RAJANI PROPONE SEI PROFUMI

Rajani significa notte in Sanscrito.
Rajani è una collezione di sei profumi, tutti creati dalla proprietaria del brand Raffaella Tarana. i suoi profumi evocano una sensazione di oscurità luminosa.
Narra la leggenda che la pantera nera, simbolo del brand, quando caccia le sue prede nelle notti di luna piena, emani un profumo narcotico e dolce, che le attira irreparabilmente verso le sue fauci, facendole cadere vittime della belva senza che essa compia sforzo alcuno.
I profumi Rajani hanno la stessa caratteristica: una volta annusati, gettano un incantesimo, creando dipendenza.

Portrait.jpg

I profumi Rajani sono realizzati con gli ingredienti più rari e costosi. il packaging, sontuosamente nero e sofisticato completa l’esperienza sensoriale. Il formato è da 50 ml., e la concentrazione varia dal 16 al 18 per cento.

NARJIS immaginate una finestra che si apre improvvisamente: la luce irrompe, tagliando l’oscurità in lame luminose grondanti miele. allo stesso modo, la nota di narciso esplode, evocando una rivoluzione gentile. un punto di non ritorno, il sentiero dalla tenebra al bianco. NARGIS è una fragranza, brillante e intensa, profumata di luce bianca. note di testa: arancio dolce, bergamotto, angelica note di cuore: narciso, assoluta di osmanthus fragrans, ylang ylang, vaniglia note di fondo: legno di sandalo, vetiver, muschio, iris

OLTRENERO Oltre il nero. Come nelle opere di pierre soulages, per cui questo termine è stato coniato. un profumo per uomini che non hanno paura di nulla, nemmeno di indossare una dominante nota di rosa. un profumo-firma per uomini alpha e per le donne che li amano. OLTRENERO è il cuore di tenebra di RAJANI. note di testa: mandarino, salvia, bergamotto note di cuore: assoluto di rosa turca note di fondo: Patchouly, Incenso, Ambergris, Vaniglia, legno di cedro, pepe rosa.

Oltrenero.jpg

ASHANTI la tribù africana degli Ashanti è conosciuta per la sensuale e lunare bellezza delle sue donne. colli allungati, pelle serica, portamento regale: Sono conosciute come le regine dell’africa profonda. a loro è dedicata questa intensa fragranza, caratterizzata da un overdose di tuberosa, che si attarda ossessivamente sulla pelle. L’abbinamento con una note maschile, quale l’oud la rende la versione femminile di Oltrenero, per la sua capacità di stupire e convincere. note di testa: Bergamotto, arancio dolce note di cuore: Tuberosa, Gardenia note di fondo: Oud, Patchouli, legni speziati.

Ashanti.jpg

GOA togliti la cravatta, i mocassini ed il doppiopetto blu: e indossa GOA! GOA è una passeggiata a piedi nudi nella natura, è una boccata di aria fresca. Un profumo per il weekend, nel quale ondate saline si alternano a fruscii di pini nel vento. un nuovo concetto di lavanda. elegante, contemporaneo, verde, ma con un accenno di oscurità note di testa: accordi esperidati e iodati note di cuore: Geranio, Lavanda note di fondo: pino silvestre, Patchouli, muschio bianco,Vetiver, mandorla.

MOROCCO & O-FU-JING LE NUOVE FRAGRANZE DI RAJANI Dopo un primo libro di successo, gli scrittori vengono spesso presi da una forma di ansia. L’editore, il pubblico, la critica, tutti insomma, si aspettano qualcosa all’altezza del debutto, o anzi, qualcosa di ancora più sorprendente. L’autore viene colto dal panico, a volte da una sorta di blocco creativo. Per Raffaella Tarana non è stato così. Reduce da un quartetto di fragranze indovinate, ha colto l’onda emotiva del successo e l’ha trasformata in energia. Morocco e O-Fu-Jing ne sono la prova. Rajani amplia la sua proposta con due fragranze simmetricamente diverse e perfettamente complementari.

Morocco.jpg

Morocco è una rosa sontuosa, orientale e speziata. Berbera e selvatica come le gole del Dades, le cui rose sono state utilizzate per questo bouquet. Morocco è un profumo colorato, fatto di nuances vivaci e intense. Per dirla con Yves Saint-Laurent: “Prima di Marrakech, tutto era nero”. Nel bouquet di Morocco si fondono esperienze personali, viaggi e ricordi, ma anche echi letterari, artistici e cinematografici: da Un The nel Deserto, alle gouaches di Delacroix; dalla Marlene Dietrich di Morocco alla raffinata quiete dei ryad di Marrakech. Le note fiorite della rosa del Dades, si sposano in voluttuose spire con la Menta, lo Zafferano, ed un’insolita nota Dattero. A rafforzare la struttura del jus contribuiscono poi note di Rhum, The, Tabacco e Sandalo, Suggellano il tutto, con secca potenza, note di Legno di Cedro e Legni Neri.

O-Fu-Jing Solo il nome ci rimanda ad una Shangai coloniale e misteriosa. In effetti O-Fu-Jing ( in Mandarino, letteralmente Veleno Nero) è il termine con il quale i cinesi definiscono l’oppio. L’insolita nota “papavero” che è alla base di questa fragranza, alleggerisce però l’idea “fumoir d’oppio” per dare un’interpretazione assolutamente fuori da ogni schema. O-Fu-Jing è un fiorito di una modernità disarmante. La nota Papavero è abbinata ad un accordo Pompelmo/Bergamotto che la rende fresca e ad un altro Osmanthus/Ylang Ylang che ne accentua il lato onirico. Il Tutto viene catturato da una forte dose di Incenso, di Ambre Grigie e di Vetiver. La nota Gin Tonic, l’aldeide Cacao e il Benzoino aggiungono un ulteriore fascino caleidoscopico a questo jus, in cui originalità e inaspettato giocano di rimbalzo, senza schemi apparenti, a creare un profumo ben calibrato ed assolutamente innovativo

http://www.releasedistribution.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...